Visualizzazione di tutti i 5 risultati

Sale!

L’impero reagisce. Legio M Ultima

 11,81  10,04

Si apre una nuova partita a latrunculi, l’antesignano degli scacchi dei romani. La partita di Zarich con il riformista riprende, cruda e spietata. Azia Medea e la sua coorte VI percorreranno strade mai calcate e ne pagheranno lo scotto; Gautighot e compagni, sempre pronti, risponderanno all’appello finale per porre fine alla guerra civile, alla rivolta dei riformisti che nel frattempo è scoppiata, anche a costo della vita. Le avventure della Legio M Ultima, in difesa dell’ultimo baluardo di civiltà rappresentato da Roma e Diocleziano, saranno ancora una volta le contromosse di un giocatore astuto che troverà in Azia Medea, la sapiente più fredda della Specula, un’alleata preziosa.

Sale!

Gli incubi dell’inquisitore

 13,00  11,05

Sortilegi e malefici erano proibiti già nell’antica Roma, così come nei comuni medioevali. Ma è solo nel 1300 che si diffonde l’idea che le streghe siano una minaccia per il mondo: oscure presenze che agiscono per conto del demonio, e che devono quindi essere stanate e uccise. Una strage che durò oltre quattro secoli, attraversando tutta l’Europa. Nel 1326 la Chiesa dichiarò la stregoneria simile all’eresia: entrambe le pratiche dovevano perciò essere debellate. Circa un secolo dopo, nel 1487, due frati domenicani pubblicarono “Il martello delle streghe”, un vero e proprio manuale dedicato alla stregoneria: la fortuna del testo fu enorme, scatenando processi in tutta Europa. Avere del latte o del burro andato a male in casa. Avere un neo o una voglia particolare. E ancora, essere mendicanti, adultere o poco socievoli. Bastava uno di questi elementi per subire un processo per stregoneria. Padre Geremia, uomo colto e dalla mente brillante, è reclutato molto giovane nella Santa Inquisizione e grazie alle sue capacità in pochi anni diventa un inquisitore potente e stimato. Nel suo animo però si agitano molte riserve: dubbi sull’uso della tortura negli interrogatori, dubbi sulla veridicità dei racconti diabolici delle donnette di paese che spesso paiono più una maldicenza che una vera e propria prova d’accusa. Tali dubbi diventano assillanti in occasione di un processo, apparentemente simile a tanti altri. Costretto a fare un viaggio sotterraneo nel mondo del Piccolo Popolo, saggerà sulla propria pelle ciò che riserva alle presunte streghe, ritrovandosi costretto ad accettare una diversa visione della realtà. Dopo l’incontro con la diafana ed eterea Erika, infatti, non sarà più lo stesso, e dovrà compiere alcune scelte drammatiche che metteranno in dubbio prima la sua carriera e poi la sua stessa sopravvivenza.

Sale!

Incubi Ricorrenti: Il Male non ha Eroi

 17,58  14,94

Taccuini traboccanti di appunti e pergamene vecchie migliaia di anni, cronache dimenticate e sussurri velati dai fumi dell’alcool delle taverne a buon mercato della Vecchia Europa e del Nuovo Mondo. Eroi nell’ombra, Eroi che nessuno chiamerà mai tali. Eroi rigurgitati dalle pieghe maligne dell’oscurità. Queste sono solo alcune delle loro storie, tramandate da chi ha avuto il coraggio di ricordarli, nonostante li temesse quanto il male che alberga nelle notti più buie.

Sale!

Il Male non ha Eroi

 15,59  13,25

Londra, 1919. Il Primo conflitto mondiale ha ferito gravemente la città, portando povertà, sporcizia, corruzione, morte. Alla periferia del distretto di Westminster, nel piccolo e corrotto quartiere di Soho, omicidi e stupri, prostituzione e ricettazione sono all’ordine del giorno. Scotland Yard chiude un occhio, lascia correre in un luogo che ormai è vittima dei suoi stessi crimini. Su questo macabro quadro, dipinto con i colori più cupi della tavolozza, troviamo i protagonisti della nostra storia. Un ragazzino, che ruberà alla persona sbagliata un oggetto dagli inquietanti poteri mistici. Una ballerina di burlesque, che offrirà il suo aiuto prezioso per aiutarlo a salvarsi. Un sicario americano, al soldo di un’inquietante organizzazione privata. Un divinatore voodoo e la sua strana assistente, il cui unico scopo è mantenere la neutralità nella città. Un pescivendolo intagliatore, che verrà catapultato negli eventi contro la sua volontà. Un concilio segreto, composto da uomini nell’ombra che tramano per ascendere al potere supremo. Il male non perdona, il male attende negli anfratti dei vicoli oscuri e pregusta la sconfitta del più debole. Nessuno è al sicuro.

Sale!

Cicerone. Memorie di un gatto geneticamente potenziato

 14,00  11,90

Protagonista e narratore in prima persona di questa storia caleidoscopica è Cicerone, un gatto geneticamente potenziato. Sfuggito da un laboratorio terrestre, s’imbatte nei meravigliosi piedi di Myrina Cacace e la sceglie come sua Umana domestica. Myrina è un’autentica figlia delle stelle, cresciuta su un’astronave, abituata a ogni sorta di stranezze, e piuttosto disinibita nei rapporti interspecie. Ai due protagonisti si aggiunge presto un buffo vecchietto, Ben, o meglio Benedetto Ventitreesimo, convinto di essere il capo di una religione ormai estinta. Cominciano così le avventure dei nostri eroi, a cui presto si affiancheranno altri personaggi non meno variopinti, come Flint, l’insospettabilmente tenero allevatore di mostri da combattimento, o Leeira, la raffinata figlia dell’odioso Presidente della Galassia. E poi ci sono gli alieni: aracnidi giganti carnivori ma amanti della famiglia, esseri gelatinosi con un piede in faccia, spocchiosi Aldebariani, amebe senzienti…